Crif consumatori: come funziona il SIC e che cos'è

 

Avete mai sentito parlare del Crif consumatori? Chiunque abbia mai chiesto un prestito o un finanziamento deve sapere che esiste una banca dati curata dalla Centrale Rischi Finanziari, Crif appunto, in cui sono riportate le informazioni positive e negative di tutti gli utenti che entrano in contatto con il mondo bancario e finanziario. Questa banca dati si chiama SIC, sigla che indica il Sistema Informazioni Creditizie, e cercando informazioni in Rete potrete trovare alternativamente indicati come SIC o Crif consumatori il riferimento a tale banca dati. Lo scopo per cui dovrebbero conoscere i consumatori Crif è che fornisce indicazioni utili alle società finanziarie e agli istituti di credito affinché valutino adeguatamente il rischio finanziario legato al profilo del richiedente, attraverso il punteggio correlato all'affidabilità creditizia precedente del soggetto.

Segnalazione Crif consumatori, come avviene?

Il Crif per i consumatori contiene tutte le segnalazioni che vanno a formare lo storico cliente: paradossalmente anche l'assenza di informazioni può creare problemi di accesso al credito, poiché la banca o la finanziaria non sa quanto risulti affidabile il soggetto richiedente. Nella banca dati del Crif consumatori viene assegnato un punteggio di affidabilità, una sorta di rating, e insieme al mero elemento numerico sono presenti le informazioni che riguardano

  • Richieste di finanziamento
  • Puntualità nei pagamenti
  • Frequenza di accesso al credito
  • Pratiche pendenti di mora e protesto

La segnalazione negativa nel Crif consumatori avviene anche in caso di semplice ritardo nel pagamento. Se si tratta di una sola rata non pagata alla scadenza pattuita, l'istituto di credito è in ogni caso obbligato a inviare una lettera all'interessato che funge da avviso che verrà fatta segnalazione, nel caso in cui il pagamento non giunga entro 15 giorni. Gli scenari possibili legati alla seganalazione nel Crif consumatori sono:

  1. Nessuna segnalazione negativa in caso di pagamento avvenuto nel limite temporale riportato
  2. Una segnalazione secretata se il pagamento avviene in ritardo ma prima della scadenza della rata successiva
  3. Segnalazione negativa a partire da due rate consecutive non pagate e via via con cadenza mensile senza dare ulteriore preavviso

Cancellazione Crif consumatori

La permanenza delle segnalazioni nel Crif consumatori varia a seconda del tipo di informazione riportata. Nello specifico, le tempistiche sono

  • Per finanziamento richiesto in corso di valutazione​: 180 giorni dalla data della richiesta
  • Per richieste di finanziamento rinunciate o rifiutate: 90 giorni dalla data di aggiornamento con l’esito di rinuncia o rifiuto
  • Un finanziamento rimborsato regolarmente: 60 mesi dalla data di estinzione effettiva del rapporto di credito, ovvero dal primo aggiornamento effettuato nel mese successivo a tale data. Ma in caso di compresenza di rapporti con eventi positivi e altri con eventi negativi, si applica il termine previsto per i rapporti con eventi negativi non sanati
  • Per ritardo nel pagamento di 1 o 2 rate o mensilità: 12 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nel lasso di tempo i pagamenti siano sempre regolari
  • Per ritardo nel pagamento di 3 o più rate o mensilità: ​24 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, a condizione che nel lasso di tempo i pagamenti siano sempre regolari
  • Per un finanziamento non rimborsato e gravi inadempimenti: 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto o dalla data in cui l’ente partecipante ha fornito l'ultimo aggiornamento, in caso di successivi accordi o altri eventi rilevanti in relazione al rimborso. Al massimo si arriva fino a 60 mesi dalla data di scadenza del rapporto, come risultante dal contratto.

Crif consumatori: perizie

Può accadere di finire nel Crif consumatori per un disguido, o che la cancellazione non sia avvenuta nonostante segnalazione fatta alla banca. Che fare? Qualunque cittadino può richiedere la modifica e in generale conoscere il proprio stato finanziario attraverso il modulo Crif consumatori disponibile on line da compilare con in allegato copia di un documento di identità. Il Crif consumatori provvederà a rispondere via mail entro 30 giorni dalla data in cui ha ricevuto il tutto. contattaci per ulteriori informazioni

CONTATTACI

Si prega di rispettare i campi obbligatori per una corretto invio
Si prega di rispettare i campi obbligatori per una corretto invio
Si prega di rispettare i campi obbligatori per una corretto invio
Si prega di rispettare i campi obbligatori per una corretto invio