Sovraindebitamento: falcidia dei debiti nei confronti dello Stato

Importante decreto di omologa del Tribunale di Napoli Nord con la falcidia parziale del debito erariale per intervenuta prescrizione.

La vicenda riguarda un ex coltivatore agricolo, ormai in pensione, che godeva, e gode tuttora, di un assegno di circa € 400,00 al mese ed inoltre proprietario del 50% di un immobile con un valore stimato molto elevato. Avendo accumulato debiti per oltre € 300.000,00 tra Stato, Comune e creditori privati, la sua pensione minima non avrebbe mai potuto liberarlo completamente e neanche la liquidazione della sua quota sull’immobile sarebbe stata utile in quanto di difficile realizzazione essendo in comproprietà con l'ex coniuge.

Il Giudice delegato, dott. Di Giorgio Giovanni, ha tuttavia ritenuto legittima e conveniente la falcidia dei debiti erariali presuntivamente prescritti per inerzia del creditore nell'avviare procedure esecutive, ed ha dunque omologato l'accordo, nonostante la ferma e decisa opposizione del creditore, ovvero dell'Agenzia Entrate e riscossione.

 

L'importanza di questa omologa sta nella circostanza che è arrivata prima ancora che la falcidia dei debiti con lo Stato diventasse legge, infatti, di recente, la Legge n. 3/12 è stata notevolmente modificata dalla Legge n. 176/2020, che ha definitivamente soppresso il terzo periodo del comma 1 dell'art. 7, ovverosia tutta la parte della norma che evidenziava l'infalcidiabilità dei debiti tributari, debiti IVA e debiti per ritenute operate e non versate. Per queste voci, nel vecchio testo della Legge 3/2012, non era prevista alcuna possibilità di falcidia, ma era solo possibile prevedere una dilazione del pagamento dell'intero debito.



Fonte: Sovraindebitamento: omologa di un accordo con taglio dei debiti con lo Stato https://www.studiocataldi.it/articoli/41149-sovraindebitamento-omologa-di-un-accordo-con-taglio-dei-debiti-con-lo-stato.asp#ixzz6nObnfytV 
(www.StudioCataldi.it)